Emvas Nessun commento

SUPERBONUS

La presente Circolare esamina le novità introdotte dal DL 29.12.2023 n. 212 (c.d. “DL superbonus”), in materia di detrazioni per interventi “edilizi”.
In particolare, vengono analizzati:
– la previsione di una clausola di salvaguardia per SAL superbonus fino al 31.12.2023 in caso di mancata ultimazione dei lavori;
– il contributo a favore delle persone fisiche a basso reddito per le spese sostenute tra l’1.1.2024 ed il 31.10.2024 per il completamento di interventi agevolati con il superbonus al 70%, per i quali al 31.12.2023 è stato raggiunto uno stato di avanzamento non inferiore al 60%;
– l’obbligo di assicurazione per gli immobili danneggiati dal sisma oggetto di interventi superbonus;
– la richiesta di titolo abilitativo per esercitare le opzioni di cessione del credito o sconto sul corrispettivo in relazione agli interventi agevolati con il superbonus di demolizione e ricostruzione, effettuati nelle zone sismiche;
– il restringimento delle tipologie di interventi per i quali spetta il bonus barriere 75%;
– l’estensione del blocco delle opzioni di cessione del credito o sconto sul corrispettivo agli interventi agevolati con il bonus barriere 75%, salve specifiche eccezioni.

#SUPERBONUS #PRINCIPALINOVITA #DETRAZIONI

Read more

Emvas Nessun commento

COMUNICAZIONE ALL’AGENZIA DELLE ENTRATE DI INUTILIZZABILITÀ DEL CREDITO D’IMPOSTA DERIVANTE DA INTERVENTI “EDILIZI”

La presente Circolare esamina il nuovo adempimento relativo alla comunicazione all’Agenzia delle Entrate di inutilizzabilità dei crediti d’imposta derivanti dalle opzioni di cessione dei crediti relativi alla detrazione spettante o del c.d. “sconto sul corrispettivo”, di cui all’art. 121 del DL 34/2020, introdotto dall’art. 25 del DL 104/2023, le cui disposizioni attuative sono state stabilite con il provv. Agenzia delle Entrate 23.11.2023 n. 410221.
In particolare, vengono analizzati:
– i crediti d’imposta da comunicare;
– il soggetto tenuto alla comunicazione;
– il contenuto della comunicazione;
– le modalità di presentazione della comunicazione;
– i termini di presentazione della comunicazione;
– le sanzioni applicabili.

#COMUNICAZIONE #CREDITO #CESSIONE #SANZIONI#DETRAZIONE

Read more

Emvas Nessun commento

RICHIESTA DEL CONTRIBUTO PER SUPERBONUS AL 90%

La presente Circolare esamina le modalità e i termini:
– di presentazione delle domande per il contributo a fondo perduto riconosciuto per gli interventi agevolati con il superbonus al 90% (provv. Agenzia delle Entrate 22.9.2023 n. 332648);
– per l’annullamento della comunicazione per la ripartizione in 10 rate annuali del credito d’imposta derivante da determinati interventi “edilizi” in seguito all’esercizio dell’opzione di sconto sul corrispettivo o di cessione del credito, o dell’opzione per l’utilizzo in compensazione dei crediti d’imposta “tracciabili” (provv. Agenzia delle Entrate 22.9.2023 n. 332687).

#CONTRIBUTOSUPERBONUS #SUPERBONUS #CONTRIBUTO

Read more

Emvas Nessun commento

DL 10.8.2023 N. 104 (C.D. “OMNIBUS”)

La presente Circolare esamina le principali novità contenute nel DL 10.8.2023 n. 104 (c.d. “Omnibus”), con il quale sono state emanate disposizioni urgenti in materia di attività economiche e finanziarie.
In particolare, vengono analizzate:
– la proroga al 31.12.2023 del superbonus al 110% per gli edifici unifamiliari;
– l’introduzione di un obbligo di comunicazione di inutilizzabilità del credito d’imposta derivante dall’opzione di cessione del credito o di sconto sul corrispettivo;
– l’introduzione di un credito d’imposta per le attività di ricerca e sviluppo nella microelettronica;
– la previsione di un’imposta straordinaria sugli extraprofitti delle banche;
– l’estensione a 10 anni del periodo di sorveglianza per le grandi imprese che delocalizzano, ai fini della decadenza degli aiuti di Stato ricevuti.

#SUPERBONUS #CREDITI #CESSIONE

Read more

Emvas Nessun commento

ERRORI NELLE COMUNICAZIONI DI OPZIONE PER INTERVENTI “EDILIZI”

La presente Circolare analizza i chiarimenti della circ. Agenzia delle Entrate 6.10.2022 n. 33 e della risposta a interpello Agenzia delle Entrate 14.6.2023 n. 348 in relazione alla correzione degli errori e all’applicazione della c.d. “remissione in bonis” con riferimento alle comunicazioni di opzione per lo sconto sul corrispettivo o la cessione del credito in relazione alle detrazioni per interventi “edilizi”.

#EDILIZIA #RISTRUTTURAZIONI #COMUNICAZIONI #ERRORI

Read more

Emvas Nessun commento

CREDITI D’IMPOSTA PER INTERVENTI “EDILIZI” RIPARTITI IN 10 ANNI – COMPENSAZIONE NEL MODELLO F24

La presente Circolare riepiloga le modalità di utilizzo in compensazione nel modello F24 dei crediti d’imposta per interventi “edilizi” derivanti dalla cessione del credito o dallo sconto sul corrispettivo, ai sensi dell’art. 121 del DL 34/2020, a seguito delle modifiche apportate da ultimo con il DL 16.2.2023 n. 11, conv. L. 11.4.2023 n. 38.
In particolare:
– vengono riepilogati i codici tributo da utilizzare nel modello F24, a seconda del tipo di agevolazione e del periodo di origine del credito, integrati da ultimo con la ris. Agenzia delle Entrate 2.5.2023 n. 19;
– viene analizzata la possibilità di utilizzare in 10 rate annuali i crediti d’imposta relativi al superbonus, al sismabonus e al bonus barriere 75%, derivanti dalle comunicazioni inviate all’Agenzia delle Entrate entro il 31.3.2023, secondo quanto stabilito dal relativo provv. 18.4.2023 n. 132123.

#CREDITIDIIMPOSTA #EDILIZIA #F24

Read more

Emvas Nessun commento

DETRAZIONI D’IMPOSTA PER INTERVENTI EDILIZI

La presente Circolare analizza la disciplina introdotta con il DL 16.2.2023 n. 11, in vigore dal 17.2.2023, come modificata in sede di conversione nella L. 11.4.2023 n. 38, in materia di opzione per la cessione del credito relativo alla detrazione d’imposta spettante per gli interventi “edilizi” effettuati o per il c.d. “sconto sul corrispettivo”, ai sensi dell’art. 121 del DL 34/2020.
In particolare, vengono analizzati gli aspetti riguardanti:
– il generale divieto, a decorrere dal 17.2.2023, di optare per la cessione o lo sconto sul corrispettivo;
– le deroghe a tale divieto;
– la remissione in bonis per l’opzione di cessione del credito;
– la possibilità di utilizzare il credito in 10 rate annuali; le relative disposizioni attuative sono state stabilite dal provv. Agenzia delle Entrate 18.4.2023 n. 132123;
– la proroga del superbonus al 110% per gli edifici unifamiliari e plurifamiliari autonomi;
– le interpretazioni autentiche in materia di varianti alla CILA o al diverso titolo edilizio, di stati di avanzamento dei lavori e di remissione in bonis per l’asseverazione di riduzione del rischio sismico;
– l’obbligo di certificazione SOA, oggetto di chiarimenti con la circ. Agenzia delle Entrate 20.4.2023 n. 10;
– le modifiche alla responsabilità solidale per il cessionario;
– il divieto per le Pubbliche Amministrazioni di essere cessionarie dei crediti d’imposta.

#DETRAZIONI #RISTRUTTURAZIONI #SUPERBONUS

Read more

Emvas Nessun commento

SOPPRESSIONE DELLE OPZIONI PER LA CESSIONE DELLA DETRAZIONE O PER LO “SCONTO IN FATTURA”

La presente Circolare analizza la disciplina introdotta con il DL 16.2.2023 n. 11, in vigore dal 17.2.2023, in materia di opzione per la cessione del credito relativo alla detrazione d’imposta spettante per gli interventi “edilizi” effettuati o per il c.d. “sconto sul corrispettivo”, ai sensi dell’art. 121 co. 1 lett. a) e b) del DL 34/2020.
In particolare, vengono analizzati gli aspetti riguardanti:
– il generale divieto, a decorrere dal 17.2.2023, di optare per la cessione o lo sconto sul corrispettivo;
– il regime transitorio previsto in relazione agli interventi agevolati con il superbonus, ovvero con detrazioni diverse dal superbonus, per i quali, anteriormente alla data del 17.2.2023, risultano già presentati i titoli edilizi abilitativi;
– le modifiche alla responsabilità solidale per il cessionario;
– il divieto per le Pubbliche Amministrazioni di essere cessionarie dei crediti d’imposta.

#SCONTOINFATTURA #SUPERBONUS #EDILIZA #DETRAZIONI

Read more

Emvas Nessun commento

DECRETO AIUTI-QUATER – PRINCIPALI NOVITA’

La presente Circolare analizza le principali novità apportate in sede di conversione del DL 18.11.2022 n. 176 (c.d. decreto “Aiuti-quater”) nella L. 13.1.2023 n. 6.
In particolare, vengono analizzate:
– le ulteriori modifiche alla disciplina di cessione dei crediti d’imposta derivanti da detrazioni “edilizie”;
– la proroga del termine per l’utilizzo in compensazione dei crediti d’imposta per l’acquisto di energia elettrica e gas relativi al terzo e quarto trimestre 2022;
– la proroga del termine per l’utilizzo in compensazione dei crediti d’imposta per l’acquisto di carburante delle imprese agricole e della pesca;
– la garanzia SACE per i finanziamenti a imprese che realizzano interventi con il “superbonus”;
– i limiti alla distribuzione degli utili per le imprese di assicurazione che si avvalgono della facoltà di non svalutare i titoli iscritti nell’attivo circolante.

#DECRETO #AIUTI #QUARTER #AGENZIADELLEENTARTE

1 DECRETO AIUTI-QUARTER – PREMESSA

Con il DECRETO LEGGE 18.11.2022 n. 176, pubblicato sulla G.U. 18.11.2022 n. 270 ed entrato in vigore il 19.11.2022, sono state emanate ulteriori misure urgenti in materia di sostegni contro l’aumento dei costi energetici, di altri sostegni alle imprese e di agevolazioni fiscali (c.d. decreto “Aiuti-quater”).

Il DL 18.11.2022 n. 176 è stato convertito nella L. 13.1.2023 n. 6, pubblicata sulla G.U. 17.1.2023
n. 13 ed entrata in vigore il 18.1.2023, prevedendo alcune novità rispetto al testo originario.

Di seguito vengono analizzate le principali novità apportate in sede di conversione in legge del DL 176/2022.

2 CESSIONE DEI CREDITI D’IMPOSTA DERIVANTI DA DETRAZIONI “EDILIZIE” – ULTERIORE MODIFICA DELLA DISCIPLINA DECRETO AIUTI-QUARTER

I co. 4-bis e 4-ter dell’art. 9 del DL 176/2022, inseriti in sede di conversione in legge, modificano ulteriormente la disciplina dei crediti derivanti dalle opzioni per la cessione o lo sconto sul corrispettivo ex art. 121 del DL 34/2020, aumentando da due a tre le possibili cessioni a favore di soggetti “vigilati” (banche e intermediari finanziari, società appartenenti ad un gruppo bancario, imprese di assicurazione).

  • Alla luce di tale modifica sono consentite le seguenti cessioni dei crediti d’imposta:
    in caso di opzione per lo sconto sul corrispettivo:
    – una prima cessione, da parte del fornitore che ha applicato lo “sconto sul corrispettivo”, nei confronti di chiunque (primo cessionario);
    – tre ulteriori cessioni a favore di soggetti “vigilati”;
    – una quinta (o comunque ultima) cessione da parte delle banche o delle società appartenenti ad un gruppo bancario, a favore dei correntisti diversi dai consumatori o utenti;
  • in caso di opzione per la cessione del credito:
    – una prima cessione, da parte del beneficiario della detrazione fiscale, nei confronti di chiunque (primo cessionario);
    – tre ulteriori cessioni a favore di soggetti “vigilati”;
    – una quinta (o comunque ultima) cessione da parte delle banche o delle società appartenenti ad un gruppo bancario, a favore dei correntisti diversi dai consumatori o utenti.

Ambito di applicazione

Tale modifica riguarda anche le comunicazioni di opzione presentate prima dell’entrata in vigore della legge di conversione del DL 176/2022, quindi prima del 18.1.2023.

Continua la lettura nel pdf…

LEGGI
Emvas Nessun commento

BONUS EDILIZI 2023

Si riassumono le principali novità della Legge di bilancio 2023 in materia di bonus edilizi:

  • proroga al 2025 della detrazione per la rimozione delle barriere architettoniche;
  • nuovo limite di 8.000 euro per il bonus mobili nel 2023;
  • detrazione al 75% o 85% per l’acquisto da imprese di immobili frutto di una demolizione con ricostruzione;
  • detrazione del 50% dell’Iva per la persona fisica che acquista nel 2023 un’abitazione di classe energetica A o B, costruita da un’impresa o da un fondo immobiliare;
  • superbonus: la regola generale è che l’agevolazione sarà pari al 90% nel 2023. Per il condominio non sono previsti particolari requisiti da rispettare; al contrario, per le unifamiliari, saranno necessari i seguenti requisiti:
    1. che i lavori siano avviati a partire da gennaio;
    2. che riguardino l’abitazione principale;
    3. che i beneficiari siano proprietari o titolari di un diritto reale sull’immobile;
    4. e che abbiano un reddito non superiore a 15.000 euro in base al nuovo quoziente familiare.
  • L’agevolazione sarà ancora maggiorata al 110% per gli interventi sulle unifamiliari fino al 31.03.2023, per i quali al 30.09.2022 è stato eseguito il 30% dei lavori; per gli interventi in condominio è invece necessario che la delibera sia stata approvata entro il 18.11.2022 con Cilas presentata entro il 31.12.2022, o che la delibera sia stata approvata tra il 19.11 e il 24.11.2022 con Cilas presentata entro il 25.11.2022.